resina bicomponente

COS’È’ LA RESINA BI-COMPONENTE?

Che cos'è la resina bicomponente??

La  bicomponente epossidica è un materiale che ha preso piede negli ultimi anni, dapprima principalmente in settori industriali fino al settore civile e delle belle arti.

p-342-11_1.jpgIn un primo momento la resina bicomponente è stata utilizzata nel settore edilizio per svolgere interventi di consolidamento strutturale per le sue proprietà di adesione e resistenza meccanica. In un secondo momento ha iniziato a essere impiegata nel settore delle vernici e nella realizzazione di pavimenti industriali.

Con il tempo, come in ogni settore, la resina epossidica si è migliorata anche dal punto di vista estetico tanto da prendere piede nel settore civile della pavimentazione.

Si possono ottenere degli effetti unici con al resina: superfici monocromatiche, superfici variegate multicolore con all'interno polveri metalliche o brillantini che conferiscono luminosità al pavimento, inglobamento tridimensionale di oggetti come foglie, conchiglie, pietrine o qualsiasi altra cosa si decida di volerci inserire

Come è composta la resina bicomponente?

Quello che noi chiamiamo resina è essenzialmente un materiale liquido (trasparente o colorato) costituito da due componenti:

resine bicomponente

1) il componente A è la vera e propria "resina";

2) il componente B è detto indurente. E', infatti, grazie al componente B che la resina passa dallo stato liquido a quello solido.

I due componenti liquidi si legano tra di loro al momento della miscelazione e fanno sì che la nostra resina si solidifichi e raggiunga le caratteristiche chimico-fisiche desiderate.

E' perciò importantissimo che la miscelazione del componente A con il componente B avvenga in maniera precisa e corretta; essendo il legame che si va a creare un vero e proprio legame chimico, i due componenti vanno miscelati in preciso rapporto (indicato in etichetta).

Se non si rispetta il rapporto di catalisi la resina non solo non raggiungerà le caratteristiche meccaniche o fisiche che si desiderano, ma in alcuni casi potrebbe addirittura non catalizzare affatto.

Una delle caratteristiche principali della resina epossidica è quella di non essere composta  da solventi, e quindi trova un largo uso anche in ambienti non appositamente programmati per il suo impiego: non occorrono infatti cappe filtranti e l’uso di apposite maschere come invece è obbligatorio mettere per la manipolazione della resina poliestere.

La resina bicomponente epossidica si indurisce a freddo, a temperatura ambiente 10/35°C, non necessita di forni di cottura o particolari attrezzature per il suo impiego; basta solo adottare le consuete norme di sicurezza e pulizia.

Utilizzo artistico della resina bicomponente

La facilità di utilizzo ha favorito l'applicazione della resina epossidica bicomponente oltre che nel settore pavimentazioni civili in resina  anche nel settore artistico e del “ FAI DA TE”: realizzazioni di quadri, opere d’arte, scenografie, ecc., nella realizzazione e/o rivisitazione-riciclo di arredamento e di complementi d’arredo.

 

Home materic cores home materic cores

EFFETTO HOME MATERIC CORES

Home Materic è un rivestimento materico opaco, estremamente essenziale. Si ottiene così una sorta di pavimento in pietra, con una superficie opaca e meno liscia rispetto ad altri rivestimenti in resina.

Si adatta ad ogni tipo di locale e ad ogni tipo di superficie.

Home materic cores E' un tipo di pavimentazione che bene si adatta a ambienti come centri benessere e spa e per pavimenti ad uso commerciale quali negozi o showroom grazie all'elevata resistenza all'usura nonché al ridotto rischio di scivolamento.

La procedura per ogni rivestimento in resina è diversa:

1- come primo step è necessario procedere con l'applicazione a rullo di Primer Epoxyresin LPL, su un fondo opportunamente trattato;

2- sul fresco di Primer Epoxyresin LPL si spolvera a rifiuto la sabbia di quarzo a granulometria da progetto;

3- dopo catalisi di primer e spolvero si carteggia e si aspira la risulta polverosa;

home materic cores4- applicazione a frattazzo liscio di 1 mm di pasta epossidica EpoxyStuk SA o PU-Stuk SA, creando l’effetto materico desiderato;

5- applicazione a rullo della poliuretanica di finitura Uretan NG, a finitura lucida o opaca a scelta del committente. La finitura poliuretanica ha lo scopo di rendere impermeabile e facilmente lavabile il fondo materico.

L'effetto Home Materic è disponibile nelle colorazioni dei vari toni del grigio e del neutro per essere affine all'effetto "finto cemento", nonché nei vari toni RAL per dare al rivestimento un carattere deciso.

 

RESINA CORES PER USO ESTERNO: ECCO DOVE E COME !

Sistemi per parcheggi, garage, autorimesse

resina cores Le resine Cores sono un eccellente soluzione per rivestire la superficie dei parcheggi, di continuo soggette a sollecitazioni e al passaggio costante di carichi medio-pesanti da parte delle automobili e gli autocarri.

Sistema parcheggio in resina multistrato

Il rivestimento multistrato si esegue con l'applicazione di resina epossidica o poliuretanica abbinata con sabbia di quarzo a precisa granulometria (diversa a seconda del tipo di resistenza all'usura richiesto). Si tratta di un rivestimento con spessore elevato, tra i 3 e i 5mm, che si presta perfettamente per pavimenti e impermeabilizzazioni di sottofondi per parcheggi esterni ed interni, per superficie soggette anche a traffico intenso.

Le sue caratteristiche principali sono la resistenza all'usura, all'abrasione e agli agenti chimici. Grazie alla presenza della sabbia di quarzo si ottiene un effetto antiscivolo, con una forte resilienza e resistenza meccanica.

Pavimenti in resina per balconi e terrazze

resina cores Utilizzando la resina è possibile rivestire e impermeabilizzare i pavimenti di balconi e terrazze senza dover ricorrere alla demolizione delle piastrelle sottostanti.

Grazie alle innumerevoli possibilità di finitura è possibile personalizzare all'infinito il terrazzo, accordandolo il più possibile con l'estetica dell'abitazione e coi gusti del cliente. La superficie finale, in ogni caso, risulterà facile da lavare, non farà filtrare alcun tipo di liquido e non rimarrà macchiata se entra in contatto con bevande o cibarie.

Utilizzare le resine è la soluzione ideale anche per le abitazioni turistiche in quanto è molto bella esteticamente e resistente, ed è possibile scegliere il colore che più si desidera (cartella RAL).

 

 

CREARE BIJOUX CON LA RESINA EPOSSIDICA

La resina epossidica Cores trova un largo uso nella realizzazioni di piccoli e colorati BIJOUX. 

Tali oggettini sono molto facili e veloci da realizzare, ottenendo un effetto di tipo vitreo.

Non serve essere grandi artisti per utilizzare la resina e creare piccoli oggettini e opere d'arte.

resina epossidicaLa resina è un materiale che può facilmente essere colorato e che al suo interno può inglobare oggettini di ogni genere: foglie, fiori, piccole pietre preziose, conchiglie e tutto ciò che di piccolino può contenere un piccolo gioiello creato in resina. Si possono mettere all'interno della resina piccole immagini, delle foto oppure la resina può essere disegnata e verniciata in seguito.

Per creare i nostri bijoux in resina è necessario utilizzare :

  • resina bicomponente OCEAN EPOXYCRISTAL
  • stampini in silicone;
  • immagini su carta fotografica (o stickers plastificati);
  • piccoli oggettini;
  • spatola o cucchiaio usa e getta;
  • gancetti in metallo;
  • nastro biadesivo;
  • carta vetrata o limetta.

Come prima cosa è necessario crearsi o procurarsi uno stampo in silicone della forma che si desidera e scegliere quale immagine volete inglobare all'interno della resina,  che deve essere posizionata dentro lo stampo con in alto dritto risposto verso il basso.

resina epossidica Se è un pendente, un ciondolo o un orecchino quello che volete realizzare è necessario mettere dentro lo stampo un gancetto di bigiotteria. Questo procedimento è necessario in quanto la resina è difficile da forare una volta che si è indurita, quindi risulterebbe impossibile inserire il gancetto in un secondo momento.

Se non avete con voi un gancetto da bigiotteria basterà utilizzare un filo di metallo: l'importante è che la sua lunghezza sia di circa un centimetro  e che si crei una asola tonda per infilarvi il filo sul quale poi penderà il vostro gioiello.

Per fare sì che il gancetto non cada all'interno della resina durante la colata, è necessario fissarlo con del nastro adesivo al bordo dello stampo nel lato sul quale si desidera inserire il gancetto.

Una volta fatto ciò si può procedere con la preparazione della soluzione bi-componente OCEAN EPOXYCRISTAL mescolando i due componenti A e B seguendo le dosi indicate nelle istruzioni d'uso. Il composto ottenuto deve essere utilizzato subito, in quanto l'indurimento della resina epossidica è a freddo e avviene in poco tempo.

La resina va quindi versata nello stampo fino ad ottenere lo spessore desiderato, stando attenti che il gancetto rimanga in posizione. Una volta che la resina Cores OCEAN EPOXYCRISTAL si è asciugata, si potrà estrarre il gioiello esercitando una leggera pressione sul retro dello stampo; in seguito bisognerà limare i bordi con una lima da unghie o con la carta vetrata.

Se desiderate invece inglobare all'interno dello stampo delle piccole pietre preziose, delle conchiglie o dei piccolini fiorellini secchi sarà necessario colare una piccola quantità di resina OCEAN EPOXYCRISTAL all'interno dello stampo e con una pinzetta posizionare i vari oggettini e poi procedere di nuovo con la colata.  L'effetto che si otterrà sarà simile a quello dell'ambra.

 

 

L’EFFETTO HOME CHROME DI CORES

HOME CHROME: ELEGANTE E RAFFINATO

L'HOME CHROME  è un tipo di effetto che con le resine Cores sei in grado di ottenere.

home-chrome

L'Home Chrome racchiude dentro di sé tutte le pavimentazioni autolivellanti bi-cromatiche o tri-cromatiche con aggiunta di polveri metalliche.

E' l'effetto perfetto per locali raffinati, di classe ma con uno stile deciso e particolare.

 

L'effetto di lucentezza è dato dalla presenza di polveri metalliche che fanno brillare il pavimento rendendo l'ambiente più luminoso e prezioso.

L'Home Chrome è disponibile in svariatissime combinazioni di colori per adattarsi ai vostri interni e ai vostri gusti.

Per creare l'effetto Home Chrome sono necessari i prodotti di casa Cores quali il primer EpoxyResin LPL e l'Ancor 400 WP.

Il procedimento da seguire è il seguente:

1- è necessario preparare il fondo con una molatura;

2- si applica il primer EpoxyResin LPL;

3- si spolvera la sabbia di quarzo;

4- si applica Ancor 400 WP di uno o due colori per ottenere l'effetto bicolore.

Per la copertura delle superficie, noi consigliamo di rivolgervi a posatori esperti che sapranno darvi il massimo dell'effetto desiderato con la loro competenza e manualità.

Cores srl può consigliarvi validi esperti e collaboratori per soddisfare i vostri desideri, contattateci qui https://www.resine-epossidiche.it/contatti/

 

RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE PER IL FAI DA TE !!

L'Italia si sa che è un paese di artisti e il FAI DA TE potrebbe essere definita una vera e propria arte!

Molte persone si dedicano a realizzare piccole opere in resina: orecchini e gioielli vari, ciotoline, fermacarte, monili di varie dimensioni, fermaporte etc..

resina epossidica trasparenteII tipo di resina che si presta perfettamente a questo tipo di attività è la nostra resina trasparente epossidica EPOXYCRISTAL NG e OCEAN EPOXYCRISTAL.

Sono entrambi prodotti ottimi, l'unica differenza è che l'EPOXYCRISTAL NG è a bassissimo ingiallimento, mentre la OCEAN EPOXYCRISTAL mantiene la trasparenza più a lungo nel tempo e quindi ingiallisce meno.

Infatti la trasparenza della resina epossidica, anche se comunemente viene definita trasparente, non lo è realmente: ha un tono leggermente caldo, che nonostante contenga additivi e filtri UV tende ad "ambrarsi". In ogni caso l'effetto è percettibilmente quasi inesistente, ovvero la resina dà l'Impressione di essere totalmente trasparente.

resina epossidica trasparente Le resine epossidiche trasparenti sono la materia prima essenziale per quel tipo di mercato che si compone di oggettistica realizzata con esse per la sua caratteristica principale di indurimento a freddo e per il fatto che non servono particolari attrezzature per il loro utilizzo.

Le resine trasparenti sono l'ideale per inglobarvi al suo interno piccoli oggetti o vetrificare superfici. Una delle sue caratteristiche vincenti è quella di poter essere colorata tramite pigmenti con poveri, ossidi e aniline.

Se dentro di te hai una piccola artista che scalpita, le resine Cores potrebbero essere il modo di esprimere tutta la tua creatività.

resine industriali resine industriali

VECCHI E NUOVI PAVIMENTI CON LE RESINE INDUSTRIALI

Le resine trovano largo utilizzo nel settore industriale , per la restaurazione di vecchi pavimenti o nella posa di quelli nuovi.

resine industriali I pavimenti che vengono rivestiti sono di diverse tipologie, hanno una diversa destinazione d'uso e diversi tipi di supporto: per tutti questi motivi è importantissimo scegliere il giusto procedimento e il giusto tipo di pavimento da applicare.

E' necessario tenere in considerazione alcuni aspetti fondamentali: la destinazione d'uso del pavimento, traffico leggero, traffico pesante (carrelli elevatori, automezzi), umidità di risalita nella pavimentazione.

Ecco le tre variabili che possiamo incontrare:

1- se il pavimento da rivestire è in buono stato o di nuova costruzione e il traffico d'uso è poco intenso si può applicare una resina anti-polvere. La superficie viene pulita, aspirata e vengono applicate due mani di resina all'acqua o solvente. Il pavimento risulterà lucido, facile da pulire e nel tempo molto duraturo.

2- Resina multistrato per rivestire vecchi pavimenti in cemento o gres, che si sono deteriorati a causa del transito e dell'uso di carrelli elevatori.

Si procede alla preparazione della superficie da rivestire tramite molatura o pallinatura, stendendo 3 mani di resina e spolvero di quarzo. Il pavimento risulterà lucido, di facile pulizia e di lunga durata.

Questo risulta il metodo più utilizzato nel recupero di vecchi pavimenti in quanto la resina non ha bisogno di manutenzioni e rimane resistente nel tempo.

3- Se il pavimento da rivestire è molto deteriorato, con avvallamenti e buche si dovrà ricorrere al massetto in resina. Per preparare la superficie si procederà con la pallinatura e fresatura, con la posa di una rete di velovetro. Successivamente viene preparato un impasto di resina e quarzo, che viene livellato e steso con staggia. Infine la superficie viene resa  liscia grazie all'elicottero di staggia.

Si ottiene così un rivestimento di uno spessore che può andare da un minimo di 5mm a 2/3 cm ottenendo una pavimentazione in ogni caso resistente e duratura.

Tutti i pavimenti monostrato e multistrato epossidici con le Resine Cores sono disponibili in tutte le tinte RAL.

 

BBRAKE

7 MOTIVI PER USARE IL BBRAKE CORES SRL

Il BBRAKE Cores srl

Il BBRAKE è la soluzione a portata di mano per l'antiscivolo per la sicurezza nei luoghi di lavoro, nelle beauty farm, nelle piscine, negli androni dei condomini e in tutte quegli ambienti dove c'è il rischio di scivolare.

Ecco perché:BBRAKE CORES SRL

1- è facile da applicare, con un semplice rullo da vernice e è calpestabile in 120 minuti;

2- è facile da pulire in profondità;

3- è invisibile e non modifica l'estetica del pavimento;

4- è inodore e certificato per il contatto con i cibi.

5- previene incidenti da scivolamento che spesso provocano infortuni.

6- ha un'ottima resa in quanto con 250 g di prodotto si possono coprire fino a 5 mq circa.

7- è economico, in quanto il prezzo è veramente abbordabile.

Il BBRAKE è un prodotto brevettato marchiato Cores srl, nato in casa Cores e pensato per non rovinare il pavimento dove viene applicato, senza alterarne in nessun modo l'aspetto.

C'E' MA NON SI VEDE!!

Per saperne di più visita la scheda del prodotto nel nostro sito: BBRAKE 

 

resine epossidiche

COSA SONO LE RESINE EPOSSIDICHE??

RESINE CORES SRL è un'azienda produttrice di resine epossidiche, e già la parola è tutta un programma.. ma cosa sono le resine epossidiche??

resine epossidiche

CHE COS’E’ LA RESINA EPOSSIDICA?

Le resine epossidiche sono polimeri termoindurenti con reazione a freddo. Il formulato è, di norma, costituito da una resina base (componente A) e da un’indurente (componente B), i quali, miscelati nel rapporto d’uso indicato dal produttore (rapporto di catalisi), si solidificheranno, dando origine ad uno strato vetrificato lucido.

DOVE E QUANDO VIENE UTILIZZATA LA RESINA EPOSSIDICA?

La resina epossidica è utilizzata in diversi settori, oltre che nelle pavimentazioni decorative ad uso civile, gli ambiti applicativi sono: industria elettrica-elettronica in quanto è un materiale isolante; nel settore nautico o aereo-spaziale in combinazione con tessuti rinforzati (fibre di vetro, di kevlar o carbonio); nel settore alimentare e farmaceutico per le caratteristiche di resistenza chimico-meccanica e nel settore edile per numerosi interventi di consolidamento e ripristino.

La resina epossidica può essere utilizzata per realizzare quadri, lampade, tavoli e oggettistica varia. Ad esempio se si vuole ottenere un effetto trasparente ad alto spessore con all'interno piccoli elementi come ad esempio conchiglie, monete, piccole pietre etc si utilizza il nostro prodotto OCEAN EPOXYCRISTAL conferendo alla creazione un effetto tridimensionale strepitoso.

COME VIENE UTILIZZATA LA RESINA EPOSSIDICA?

Se si vuole realizzare un pavimento in resina monocolore su una superficie su sfondo in massetto di cemento si procede in questo modo:

- preparazione del supporto;resine epossidiche colorate

- applicazione del primer EPOXYRESIN LPL;

- sul fresco di primer si applica la sabbia di quarzo a rifiuto;

- Si carteggia e si aspirano le polveri;

Si applica ANCOR 400 WP a spatola, spessore 2 mm, del colore RAL prescelto

Il ciclo a questo punto è concluso.

Se la superficie da rivestire è piastrellata il primo passaggio da fare è chiudere le fughe con ANCOR 400 ECT che viene rasato a zero direttamente sulle piastrelle perfettamente pulite ed asciutte.

Il giorno successivo, quando ANCOR 400 ECT è catalizzato, si procede con la preparazione del fondo come nel caso di un massetto in cemento.

PERCHE' SCEGLIERE DI UTILIZZARE LE RESINE EPOSSIDICHE ?

Le resine epossidiche hanno il grande vantaggio che possono essere utilizzate non solo in ambito industriale ma anche in quello civile , in quanto la reazione avviene a freddo senza dover essere provvisti di forni o attrezzature specifiche.

Inoltre le resine epossidiche non hanno il problema di sviluppare odori di solventi in quanto sono quasi completamente inodore. Infine se si decide di rivestire un pavimento già ricoperto non è necessaria la demolizione delle piastrelle preesistenti (limitando al minimo i costi).

Se hai bisogno di qualsiasi altra informazione, CONTATTACI! 

 

 

pulire pavimento in resina

PULIRE UN PAVIMENTO IN RESINA? ECCO COME!

Donne questo articolo è tutto per voi, anzi per noi! Quando si decide che tipo di pavimento scegliere per la propria abitazione si tiene conto anche della sua praticità e facilità di pulizia.

Eccovi spiegato in questo articolo come pulire un pavimento in resina:

1- PULIZIA ORDINARIA:

La pulizia ordinaria è quella che si svolge solitamente, la normale pulizia di un pavimento di appartamento, del bagno, della cucina..

pulire pavimento in resina Lavaggio della pavimentazione con detergenti normali in commercio, diluibili in acqua.                 Se per esigenze si presentasse la necessità di usare detergenti ad alta concentrazione acida o basica, è auspicabile effettuare prima una prova, per verificare che il detergente sia compatibile e non crei aloni o sbiancamenti nel pigmento della pavimentazione.

Per pulire si possono utilizzare le attrezzature manuali (il classico mocio per capirci) , lavasciuga o monospazzole con aspiraliquidi a parte, e servirsi di appositi dischi di lavaggio in funzione alla sporcizia da rimuovere.

Per conferire e far mantenere al pavimento in resina un aspetto brillante e per migliorarne la resistenza superficiale al graffio,  si consiglia di trattarlo in modo periodico con cere metallizzate ad alta resistenza.

2- PULIZIA STRAORDINARIA:

pulire un pavimento in resina In base alle necessità, è auspicabile procedere alla deceratura con l'utilizzo di un prodotto decerante a seconda del tipo di cera utilizzata, e con monospazzole con dischi di lavaggio e aspiraliquidi. Dopo la completa pulizia, occorrerà ritrattare con le cere la pavimentazione.

3- UN ALTRO METODO:

In alternativa ai metodi che vi ho illustrato, vi voglio consigliare una nuova tecnica per pulire e rilucidare la pavimentazione in resina utilizzando sempre i strumenti sopracitati ma con particolari dischi in feltro contenenti particelle diamantate micronizzate.

La pavimentazione in resina con questo metodo alternativa risulterà lucida senza utilizzare cere di tipo metallizzato autolucidanti, senza più ricorrere quindi nella deceratura periodica e agli inconvenienti tipici della stesura delle cere metallizzate (ingiallimento e inglobamento dello sporco in fase applicativa).

 

 

RIMODERNARE CASA CON LE RESINE

Le resine Cores srl sono la soluzione originale per ri-modernare o cambiare le tue superfici.

Il trend del momento è il rivestimento di pareti, pavimenti con resine sintetiche e plastiche con uno strato di pochi millimetri di spessore che garantisce resistenza e rende impermeabile qualsiasi superficie rivestita.

La resina può essere applicata su ogni tipologia di supporto: è possibile rivestire vecchi pavimenti in marmo, cemento e laminato, pareti in legno, piastrelle e gesso, riuscendo così ad evitare ingenti costi di rimozione e smaltimento dei materiali.

rimodernare casa La resina ha un largo utilizzo in cucina: dà risultati di grande effetto ed è comoda per ricoprire di resina i piani di acciaio o di metallo, non dà problemi in caso di surriscaldamento o di cottura. La resina è inodore e atossica, quindi non ci sono rischi di incompatibilità per contatto alimentare.

Inoltre risulta un'ottima alternativa alle piastrelle del para -spruzzi in cucina, per rivestire la parete della cucina o tutta l'alzata tra basi e pensili. La superficie ricoperta in resina diventa molto funzionale grazie alla resistenza all'acqua e all'umidità in quanto è facilmente lavabile.

rimodernare casa La resina trova la sua massima praticità nel rivestimento dei complementi d'arredo del bagno: è igienica, impermeabile e facile da pulire.

La caratteristica speciale della resina è la sua possibilità di venire personalizzata secondo i propri gusti personali scegliendo tra una vastissima gamma di colori e modalità di applicazione (spatolata, venata, nuvolata, ecc.) o inserendo delle decorazioni a vista all’interno stesso della superficie ricoperta.

Da Cores srl puoi trovare tutti i prodotti in resina che fanno al caso tuo, per avere l'effetto da te desiderato con materiali all'avanguardia, creati e studiati per andare incontro ai gusti del cliente.

BBRAKE

BBRAKE: COS’E’ E COSA FA

BBRAKE: IL NUOVO PRODOTTO BREVETTATO CORES

Ti è mai capitato di scivolare in bagno? in piscina? per le scale?

Perché le superficie sono troppo lisce!

Dopo che una persona scivola e rischia di farsi male si corre subito ai ripari..

Se siBBRAKE pensa a degli scalini in marmo ad esempio, la soluzione che alla maggior parte delle persone viene in mente è quella di applicarvi delle anti - estetiche strisce adesive ruvide! Perché rovinare un così bel materiale, rendendolo più brutto?

La soluzione che fa al caso tuo è il BBRAKE creato e brevettato da noi di Resine Cores.

Il BBRAKE , in poche parole,  è una vernice trasparente ( tricomponente poliuretanico) che serve per rendere le superficie antiscivolo, non rovinandone la superficie e non alterandone l'aspetto.

Il pavimento risulta, dopo l'applicazione, identico a prima senza quindi mortificarlo.

Il BBRAKE è il prodotto perfetto:

1- è facile da utilizzare in quanto è pensato per il Fai Da te. Basta un semplice rullino e il gioco è fatto!

2- è applicabile su ogni tipo di supporto o pavimentazione : marmo, metallo, cemento, vetro, legno, cotto, ceramica e porcellana;

3- si integra perfettamente in qualsiasi ambiente in cui ci sia la necessitàBBRAKE di rendere le pavimentazioni antiscivolo quali: BAGNI, SCALE, BEAUTY FARM, SAUNE, PISCINE, CORRIDOI, NAUTICA, PAVIMENTAZIONI ESTERNE (giardini privati o pubblici) e tanto altro ancora.

Perché cambiare le mattonelle del bagno troppo scivolose se con una passata di BBRAKE, l'effetto è identico? Hai una beauty farm e vuoi tutelare i tuoi clienti dal rischio cadute?

Con il BBRAKE la tua soluzione è a portata di mano!

 

NWL impermeabilizzazione per piscine NWL impermeabilizzazione per piscine

IMPERMEABILIZZIAMO LE PISCINE CON NWL

NEVER WATER LEAKS (NWL) è l'idea nata nel 2012 grazie alla collaborazione tra Resine Cores srl e EcoGreenPool che consiste nella creazione e ideazione di un rivoluzionario ciclo applicativo definitivamente perfezionato che risolve completamente le numerose problematiche relative ai sistemi di impermeabilizzazione per piscine.

NWL impermeabilizzazione strutturale per piscine Generalmente le piscine, come impermeabilizzate fin'ora, presentano dei problemi per nulla trascurabili:

1- scarsa resistenza ai cedimenti strutturali;

2- scarsa resistenza alle controspinte (infiltrazioni dall'esterno);

3- protocolli di posa estremamente complessi ;

4- lunghi tempi di attesa tra una fase e l'altra della posa che determinano un aumento dei costi.

Ecco come NWL risolve i problemi sopracitati:

NWL impermeabilizzazione strutturale per piscine

ALTISSIMA RESISTENZA AI CEDIMENTI STRUTTURALI

NWL è straordinariamente rigido, al punto di diventare esso stesso strutturale. Le peggiori condizioni di cedimento (spinta naturale) non gravano oltre il 50% delle capacità fisico-meccaniche del sistema.

PROTOCOLLO DI POSA SEMPLICE E VELOCE

L'intero ciclo di impermeabilizzazione su una vasca da 100 mq di superficie effettiva in cemento, inizia e si conclude nel'arco di 3 giornate di lavoro di 2 operatori. Il tempo di attesa prima di poter rivestire è di 48 ore, per qualsiasi tipo di finitura.

ABBIAMO PROVATO I NOSTRI MATERIALI "SUL CAMPO"

Basarsi solo sugli studi di laboratorio per testare i materiali è insufficiente per poter dare garanzie sulle vere caratteristiche di queste speciali applicazioni. NWL nasce dalla volontà di spingere al limite i prodotti del ciclo, sottoponendo i materiali che lo compongono a stress che superano anche di 100 volte le correnti normative vigenti. Provare sul campo è l'unico modo per dare garanzie certe. Il ciclo applicativo NWL è stato testato con successo in diverse strutture e applicazioni.

IL COSTO DI PRODUZIONE E' CONTENUTO

Il costo di produzione dei vari elementi che compongono il ciclo NWL è contenuto;  tale fattore può consentire un buon margine di guadagno permettendo di proporre il ciclo in posa a tutti i costruttori di piscine e ai posatori di tutte le tecnologie di finitura.

NWL diventa la soluzione ai problemi delle piscine fin'ora impermeabilizzate e la migliore alternativa per avere una piscina esteticamente perfetta quanto resistente.

Il ciclo NWL è distribuito e applicato in esclusiva da EcoGreenPool.

 

resina pavimento in resina

5 MOTIVI PER SCEGLIERE UN PAVIMENTO IN RESINA

La resina è un materiale polimerico sintetico utilizzato per le pavimentazioni sia ad uso industriale che civile.

Ecco 5 motivi per scegliere un pavimento in resina:

1- è resistente: la resina è un  materiale resistente nel tempo, lo si posa una volta sola e dura per diversi anni. Se il rivestimento resinoso si dovesse opacizzare o strisciare è sufficiente solamente lucidare la superficie per farlo tornare all'originario splendore.

2- è facile e veloce da pulire: non servono particolari prodotti ma vanno bene i normali detergenti da pavimento.

pavimento in resina 3- la resina epossidica è inodore e si asciuga in fretta, massimo nel giro di 4 giorni rispettando tutti i passaggi che servono per la posa. Mi rivolgo quindi alle donne: state tranquille, non resterete settimane con in casa un cantiere aperto ;-)

4- si risparmia sulla demolizione del vecchio pavimento in quanto non è necessaria. La resina si può applicare sopra qualsiasi superficie (opportunamente trattata) senza dovere rompere, demolire o quant'altro.

pavimento in resina

5- si ottiene un pavimento unico e inimitabile. La resina permette di creare effetti straordinari e meravigliosi: nell'universo della resina non esiste la parola omologazione. Ogni pavimento, soprattutto quelli domestici o ad uso commerciale, diventano vere e proprie opere d' arte. E' possibile infatti fare il rivestimento in uno o più colori, con effetto spugnato o spatolato, con l'inserimento di polveri metalliche o brillanti, con inserti come conchiglie, foglie, pietre preziose.

La resina diventa un'opera d'arte a portata di tutti.. un modo unico per dare carattere e stile alla propria abitazione in qualsiasi ambiente si decida di applicarla.

La domanda adesso cambia e diventa : Perché non scegliere la resina?? ;-)

Se hai bisogno di qualche informazione o hai qualche domanda da porci, saremo lieti di risponderti SCRIVICI QUI